Stefano Bertani Personal Casa Blog

Sono polemico, quando ci vuole ci vuole_

Si, sono polemico. Una gentile signora, che parlava di cospirazione e accusava con fermezza l'untore di "Coronavirus" di turno, al mio consiglio di rivolgersi alla magistratura per denunciare il colpevole in quanto evidentemente testimone o persona informata dei fatti, mi ha risposto cosi:

....Stefano Bertani consiglio di leggere il libro di Dean Koontz del 1981 "The eyes of darkness", il quale cita:"....un ricercatore cinese di nome Li Chen, è scappato negli Stati Uniti, prendendo con sé il dischetto con i dati della più importante arma biologica dei Cinesi, degli ultimi 10 anni. L'hanno chiamata "Wuhan -400", perché è stata inventata in un laboratorio RDNA non molto lontano dalla citta di Wuhan ed essa era la quattrocentesima specie di virus che era in grado di vivere inventata nel loro laboratorio. Wuhan-400, è un arma perfetta, contagia solo gli esseri umani. Nessun altro essere vivente può esserne il portatore. Simile al sifilide, Wuhan-400 non può vivere fuori dal corpo umano più di 1 minuto....
Quando il portatore muore, il virus muore appena la temperatura corporea scende al di sotto dei 30 gradi Celsius...."

Il libro non l'ho scritto io, ma chi ragiona un attimo, negli ultimi anni la Cina è diventata un colosso economico per industria e un possibile nemico di altri colossi come USA.
Per certe cose non serve nessuna roba né pusher, ma un po' di cultura e soprattutto educazione che non leggo in nessuno dei vostri post. Saluti...

UN ROMANZO! 
Vuoi vedere che dopo che ho visto "Ritorno al futuro" posso scrivere un trattato sui viaggi spazio-temporali? Anzi lo scrivo.
Per inciso sembra che il suddetto romanzo originariamente collocava il laboratorio in Unione Sovietica. In effetti nel 1981 eravamo ancora in piena guerra fredda. Poi, successivamente, vista la "crescita ingombrante" della Cina si è "pensato" di cambiare la zona del disastro. Ma un romanzo rimane. 

Pubblicato in prima revisione il 01-03-2020
Tutti i diritti sono riservati.